Archivi tag: Rivoluzione

LA VERA GUERRA – di Leonardo Santi

In questo periodo di grossi sconvolgimenti sociali e di “risveglio collettivo” è molto facile, comprensibile ed umano, lasciarsi andare a momenti di sconforto, paura, terrore, disperazione e rabbia. Momenti nei quali non si intravede una via d’uscita, e questo perché siamo concentrati nel vedere cosa accade li fuori, e ci sentiamo impotenti e frustrati perché vorremmo fare qualcosa ma non sappiamo cosa, senza comprendere che dovremo prima guardarci dentro, perché la vera guerra, la vera SOLUZIONE, si combatte, si vince e si conquista dentro di noi. Oggi porto alla vostra attenzione l’illuminante intervento della dottoressa Claudia Rustichelli, che ben spiega quale sia la vera battaglia interiore che si sta combattendo in questo momento. Augurandomi che sia da spunto per l’inizio/prosieguo del vostro percorso di consapevolezza personale, vi lascio alla sua lettura.

Quando si parla di meditazione in genere si parla di benessere,  wellness, mi sento meglio, mi sento più rilassato, sono tranquillo, ecc. ecc.  

Beh, questo è sicuramente vero, ma è solo una piccolissima parte della realtà che ci circonda.  La realtà è che la VERA guerra, che ognuno sta combattendo in questo momento, nella sua casa, nel suo posto di lavoro, nel suo cuore, si sta svolgendo all’interno di noi stessi; è lì la guerra. 

Perché non ci togliamo tutti le mascherine? 

Cosa ci impedisce di toglierci le mascherine? 

Sarebbe facile, lo facciamo tutti, ci togliamo la mascherina, potete farci la multa, tanto tutti i tribunali sono chiusi e quando apriranno saranno talmente oberati di lavoro che campa cavallo. 

Oppure, fare il tampone per paura perché abbiamo avuto un mal di gola… 

Ma è chiaro che li c’è una suggestione subliminale, e non solo subliminale, molto importante. In poche parole che cosa fanno? Entrano nella nostra psiche, nella nostra mente, nel nostro toroide, nelle nostre emozioni e nella nostra energia e ci fanno fare quello che vogliono loro. 

Il cuore è il toroide,  il campo energetico del cuore, e la psiche è l’insieme di tutte le nostre emozioni, di tutti i nostri pensieri, di tutta la nostra storia; ed è lì che si svolge la guerra.  

Perché, come fa un essere senziente che sa far di conto, a farsi circuire in questa maniera da una campagna mediatica demenziale, che se un marziano atterrasse in questo momento direbbe: ”Ma siete tutti scemi o cosa ad abboccare ad una idiozia del genere?”

Perché la maggior parte delle persona abboccano? 

Perché le Elite, la Cabala, il Deepstate, o come volete chiamarle voi, sanno benissimo come funziona la nostra psiche, il toroide, mentre noi no; noi siamo analfabeti, siamo stati tenuti analfabeti,  e quando qualcuno cercava di capire qualcosa di come funziona la nostra psiche, e di come evitare di essere trattati come animaletti da laboratorio, veniva demonizzato ridicolizzato,  ed il movimento al quale si rifaceva, infiltrato. Ne è un esempio lampante la New Age, nata con tutti i più buoni propositi e terminata in una accozzaglia di teste calde.

E questo perché avevano paura che noi uscissimo dall’analfabetismo, perché dobbiamo essere tutti coscienti del fatto che noi, popolo, siamo analfabeti spirituali, analfabeti energetici, ed io in primis che da 28 anni faccio meditazione, ipnosi, e tanto altro ancora, non so nulla di quello che sanno loro, o meglio, ne so una piccolissima parte. 

Quindi ci ritroviamo come al solito a ripetere la storia.  

Alla fine dell’impero romano la chiesa volle prendere completamente il potere, ma per prendere il potere non poteva permettere che la gente ragionasse, perché doveva dire delle cavolate talmente grosse, tipo Covid, doveva manipolare la religione e la spiritualità in maniera talmente crassa, bassa, bestiale e pesante, che doveva rimbambire la gente.
E come l’ha rimbambita? Come ci è riuscita?

Li ha fatti diventare analfabeti. Chiunque potesse contare fino a dieci veniva messo al rogo, chiunque sapesse scrivere andava messo al rogo, e gli unici ammessi erano, guarda caso,  monaci e preti, cioè soldatini della madre chiesa. 

Così facendo hanno evitato per quasi mille anni che qualcuno facesse una domanda: “scusa, ma cosa c’è scritto nella Bibbia?”, “Ma stiamo parlando di Dio?”, “Che cosa vuol dire mangiare il corpo di Cristo?”, “Ma non è cannibalismo?”, e così via. 

Oggi la vera guerra da combattere è sulle energie, perché sono le energie che ognuno ha dentro di noi che ci portano a fare la scelta giusta o la cazzata più grossa del mondo. 

La differenza tra chi si fa irretire e chi non si fa irretire, risiede proprio nella capacità che risiede nella nostra psiche. 

Pertanto, dobbiamo imparare a leggere e a scrivere le energie della nostra anima, del nostro corpo, della nostra essenza, del nostro campo energetico, e sapere la differenza tra energie mentali, spirituali ed emotive, perché altrimenti siamo destinati a perdere in partenza. Non c’è partita contro chi queste energie le domina, le studia e le controlla a suo vantaggio da sempre. 

La foto  riprodotta qui sopra raffigura il campo toroidale del cuore di una persona che sta mediamente bene, misurato con strumenti tecnologici, ed è stato rilevato dalla “Heart Math Institute” ( https://www.heartmath.org/) – l’istituto della matematica del cuore – che ha all’attivo 20 anni di esperienza sul campo.

In estrema sintesi, quando noi siamo tristi il campo toroidale del cuore è piccolo e scuro,  mentre quando stiamo bene il campo toroidale del cuore diventa molto grande.

Come ha più volte sottolineato Greg Braden molti anni fa, in tempi non sospetti, il cuore ha molto più potere del cervello, perché il cuore è cento volte più forte del cervello dal punto di vista elettrico, (quindi può essere misurato elettricamente) ed è cento volte più forte del cervello. Ma dal punto di vista magnetico il cuore è cinquemila volte più forte del cervello.

Ciò sta a significare che qualsiasi emozione che colpisca il cuore determina quello che farà il cervello, e quello che fa il cervello determina le nostre azioni,  ma anche la nostra salute fisica, emotiva, mentale e spirituale. 

Quindi, comandare il cuore significa comandare tutto: il nostro stato psicofisico, i nostri pensieri, le nostre azioni, ma sopratutto la generazione di eventi quantistici. 

Il nostro cuore è una “macchina” che genera eventi quantistici. 

In poche parole, se io sto male tutto diventa un caos intorno a me, se io sto bene, se il mio cuore è centrato, se la mia psiche è centrata, non c’è niente che mi possa spostare, e prima o poi anche il più grande caos trova la sua soluzione; ma la soluzione che vogliamo noi, non la soluzione che vuole il nostro l’avversario. 

SOURCE

Leonardo Santi ⭐️⭐️⭐️

https://t.me/joinchat/AAAAAFNyE4peay2rGMBx9A