Archivi tag: David Icke

Il piano Pogo e il piano Zyphr – di David Elias Goldberg

Identificare e uccidere tutti coloro che sono a conoscenza della rete criminale sionista

Salve a tutti, sono di nuovo David Goldberg. Probabilmente questo sarà uno dei miei filmati più importanti tra quelli che ho realizzato finora. Discuterò un paio novità che sono emerse. Ho ricevuto documenti segreti dal mio contatto interno alla Casa Bianca e anche alcuni memorandum ai quali ho fatto riferimento in passato; analizzerò tutto passo per passo ciò che ho decifrato e imparato da questi filmati — scusatemi — da quei documenti che ho ricevuto. Andrò quindi a trattare la questione, o meglio il nòcciolo della questione. Voglio solo indicarvi di cosa si tratta. Ecco. Questo è ciò che rivelano i documenti.

Ci sono troppe persone che si stanno svegliando. Ci sono troppi statunitensi, sempre più sospettosi di Israele, sempre più consapevoli del sionismo. Ce ne sono stati per decenni e decenni, negli anni 1950, 1960…c’è molta letteratura sul sionismo e sull’ebraismo; non è una novità. La differenza però è che oggigiorno sempre più persone si stanno svegliando. C’è stato un vero punto di svolta perché c’è…c’è sempre stato forse circa lo 0.5% della popolazione a conoscenza del sionismo, che detestava gli ebrei e quant’altro, ma non aveva mai fatto parte del pensiero dominante. Costoro sono stati sempre liquidati come teorici del complotto; non avevano mai avuto una influenza sulla società e quindi non costituivano davvero una minaccia.

La situazione però è cambiata; lo sapete che è cambiata. Chiunque presti attenzione lo sa. Abbiamo visto un grande cambiamento nelle sezioni dei commenti su YouTube. Molte persone nominano il sionismo.

È diventato parte del vocabolario per via dell’influenza di 8CHAN, 4CHAN, e molti, molti altri siti internet e, in ultima analisi, molti canali YouTube che hanno affermato la verità in modo molto aggressivo per molti anni, ma che solo ultimamente hanno attirato l’attenzione.

È stato un po’ un effetto cumulativo, un effetto a valanga per cui sempre più iniziano a svegliarsi alla verità e ai fatti, e continuano ad aumentare, diventano più ricettivi e iniziano a dirsi:

Non è sbagliato, non è sbagliato esaminare queste informazioni; farlo non mi rende un antisemita.

Queste informazioni iniziano davvero a risuonare nelle persone. C’è stato quindi un grande cambiamento negli ultimi anni.

È successo che Israele, i suoi agenti, i suoi propagandisti hanno prestato molta attenzione a questa situazione negli ultimi anni. Sanno che cosa sta succedendo e ne sono molto preoccupati. Stiamo parlando dello 0.5% degli statunitensi a conoscenza del sionismo, contrari ad esso, e che capiscono. Secondo questi documenti, adesso si parla di… Ho visto 2 percentuali: il 15% e il 7%. In entrambi i casi ciò rappresenta un numero molto elevato di statunitensi che si sono svegliati a quello che sta succedendo a proposito di Israele, del sionismo, della lobby israeliana, della relativa influenza, e che non temono di odiare Israele. Questo numero molto elevato li preoccupa molto. Questo è buona parte di ciò di cui parlano quei documenti segreti. Ce ne occuperemo ulteriormente.

Volevo mettervi in grado di capire davvero di che cosa si tratta, che cosa mi è stato dato dal mio contatto alla Casa Bianca. La parte principale che dovete davvero sapere è che hanno un piano per tutto questo, e ne parlerò adesso.

All’interno di questi documenti c’è una discussione di anni fa sul chiudere certi canali YouTube e sul chiudere tutto, ma hanno cambiato rotta. Hanno deciso di fare qualcosa di completamente diverso e invece di censurare tutto, hanno deciso di finanziare e promuovere canali YouTube di Gatekeeper [1] e di Shill [2], semplicemente per aggregare e per poi andare a prendere tutte le persone di mentalità aperta che stanno esaminando la questione.

E hanno chiuso alcuni dei canali YouTube validi; questo è effettivamente successo. Chi ha seguìto un po’ la faccenda è consapevole che alcuni canali YouTube sono stati chiusi o quasi completamente eliminati. Alcuni di questi canali non fanno parte dei canali originalmente creati come Gatekeeper, non avevano alcuna connessione, sono canali che dicono la verità. Ne hanno soppressi alcuni che ritenevano fossero una minaccia o che avrebbero potuto smascherare i canali YouTube dei Gatekeeper.

Dunque, sto solo guardando alcuni dei documenti per decidere di cosa voglio parlare dopo. Un aspetto davvero interessante di tutto ciò è che i canali Gatekeeper e i canali di Shill, in genere sono canali di disinformazione. I canali di disinformazione, come quello di Alex Jones [3] per esempio, sono stati per molto tempo canali sionisti di disinformazione, molto, molto attivi nel deviare le persone lontano dal sionismo. Alex Jones parla di tutto ma non parla mai di Israele. Il suo quindi è un canale attivo nella disinformazione, attivo da lungo tempo.

Questi nuovi canali YouTube di Gatekeeper che hanno creato sono molto veritieri, molto sinceri, non pubblicano troppa disinformazione, e sono effettivamente validi. Questo ha lo scopo di accreditarsi credibilità tra coloro i quali sono svegli o che si stanno svegliando. Ciò è stato fatto proprio per questo proposito; quei documenti ne parlano.

Parlerò di qual è lo scopo dell’intera operazione nonché di creare canali YouTube veritieri ai quali attrarre certe persone. Lo chiamano “Tag, Track and ID” [4]. È un termine usato in tutti i documenti: TTID. È qualcosa che dovete tenere a mente; è molto frequente in tutti questi documenti; è presente dappertutto. E allora, questo che cosa vi dice? Vogliono etichettarvi, rintracciarvi, per infine identificarvi. Se guardate questi canali YouTube, se siete informati, se siete svegli su certe questioni vogliono etichettarvi, rintracciarvi, e sapere esattamente chi siete.

Vogliono sapere… Parlano del tracciamento degli indirizzi IP delle persone che visitano YouTube. Hanno accesso a YouTube; sanno chi siete. Questo è discusso parecchio nei documenti che sto solo guardando in questo momento.

E ci sono 2 piani, ed è molto importante che ascoltiate. Uno è il piano Pogo, l’altro il piano Zyphr, scritto: “Z” “Y” “P” “H” “R.” Il piano Pogo e il piano Zyphr sono i 2 piani a cui si riferiscono quei documenti segreti. Ciascun piano ha un ruolo diverso. Il piano Pogo riguarda Youtube: i “Gatekeepers” sono tutti agenti, tutti pagati per diffondere informazioni veritiere in modo da poter etichettare, rintracciare e identificare le persone che guardano i filmati e che mettono il “mi piace,” e commentano [positivamente]; stanno monitorando tutto. Il piano Zyphr è un piano diverso ed è di questo che parlerò tra poco.

Si tratta della seconda fase, che sta per arrivare, e che è lo sterminio. Stermineranno queste persone, che siano state segnalate per discorsi antisemiti o accusate di crimini, saranno eliminate completamente, ed è qui che nei documenti si parla di ghigliottine, attacchi mirati per mezzo di virus, ovvero di come eliminare queste persone senza sollevare troppi sospetti, senza che in troppi se ne accorgano. E ecco però il problema.

Sto leggendo questi documenti… Ho documenti di 4 anni fa, ho documenti di 2 anni fa e poi ho documenti di 3 mesi fa; c’è quindi una accelerazione nella sequenza temporale man mano che i piani cambiano, e il piano Zyphr è cambiato.

All’inizio hanno parlato di…stavano parlando molto così:

Okay, infetteremo queste persone con un virus simile a quello dell’influenza, o elimineremo quelle persone in vari modi che non sollevino sospetti.

Nei documenti che ho di 3 mesi fa si afferma che il numero di persone da eliminare è eccessivo. Sono troppe. Si parla di milioni di statunitensi ed è qui che vedo che i loro piani stanno cambiando e daranno inizio a qualcosa di devastante ed estremamente spaventoso.

E, sulla base di ciò che vedo in quei documenti, si parla di interruzioni della corrente elettrica in concomitanza con epurazioni di persone. Entreranno nelle case per prelevarvi e caricarvi su veicoli militari o altro, o su furgoni; vi porteranno via per mettervi poi in un campo di concentramento. Stanno pianificando un’operazione molto vasta. Riguarderà milioni di statunitensi. Lo faranno con il favore delle tenebre, coperti dall’oscurità durante una di quelle interruzioni della corrente elettrica che hanno programmato. Le interruzioni della corrente elettrica sono menzionate sui documenti che solo adesso sto guardando. Hanno in programma un’interruzione della corrente elettrica di 3 giorni, una interruzione della corrente elettrica a livello nazionale della durata di 2 giorni, e molte interruzioni della corrente elettrica localizzate. Effettueranno quindi tutta una serie di interruzioni della corrente elettrica per le quali ovviamente incolperanno chiunque o qualunque cosa; potrebbero incolpare l’Iran — l’ho visto menzionare in quei documenti. Hanno già preparato mentalmente la gente a questo. Ci saranno molteplici interruzioni della corrente elettrica. È stata già effettuata una programmazione predittiva, quindi potremmo vederne altra nel seguito. Per quanto ne so sul piano Zyphr, stanno pianificando tutto ciò per il prossimo anno e l’anno successivo.

Non hanno finito di etichettare, tracciare, e identificare tutti; sembra che siano circa al 78% dell’opera. In quei documenti ho trovato un paio di indicazioni su quanto tempo… per quanto tempo ritengono che il piano sia… Finora hanno completato il 78% e non hanno finito completamente la loro opera. Ci vuole tempo per identificare un account di YouTube, risalire all’account di posta elettronica con cui è stato creato, quindi all’indirizzo IP utilizzato, e poi scoprire chi l’ha creato. Ci vuole molto tempo per farlo; non è istantaneo. Servono molte ricerche perché molti creano un account YouTube o un indirizzo di posta elettronica senza dare alcuna indicazione delle proprie generalità, senza specificare interamente il proprio nome e cognome nell’account, senza usare immagini reali di sé nelle immagini nel profilo dell’account. Si tratta quindi di un compito difficile. Ecco perché quel piano è andato avanti per così tanto tempo. Adesso però sta per essere completato.

Nei prossimi 6 mesi o nel prossimo anno sembra che [il piano Pogo] stia per essere completato, e sarà allora che verrà avviato il piano Zyphr. Allora… ho alcune note qui con me. Ora continuerò a parlarne un po’ di più di… Va bene… In molti sono stati rintracciati se non addirittura identificati; questo è il punto. Molte persone hanno detto:

Beh, perché ad alcuni di questi canali YouTube è concesso esistere? Perché sono autorizzati a dire la verità così apertamente?

E alcuni di voi potrebbero conoscere Adam Green, estensore del canale YouTube “Know More News”, e ce ne sono molti altri, tutti molto, molto espliciti sul sionismo, molto sinceri al riguardo, che dicono la verità! Voglio dire, dicono la verità senza nascondere nulla; non sono disinformatori; non diffondono disinformazione, ma, per quanto ne so, fanno parte — voglio dire — fanno tutti parte di questa operazione. Non posso dire nello specifico se Adam Green ne faccia parte o meno, ma presumo che probabilmente ne faccia parte. Probabilmente gli sono stati promessi parecchi soldi; probabilmente gli è stato promesso molto; probabilmente ha… Potrebbe essere un massone [5], potrebbe fare parte della loro operazione, potrebbe essere un agente, non lo so, ma non ne ho idea, sto meramente ipotizzando. Non ne ho idea. Tutto quello che so è che ciò fa parte dell’operazione. Cosa vogliono fare… il suo canale sarebbe conforme al modus operandi; è un esempio che sto facendo. Costui è lì per il processo di etichettare, tracciare e identificare. Non lui di persona, ma coloro i quali sono dietro l’operazione e che fanno tutte le ricerche su tutti quelli che commentano, che guardano, e apprezzano [i suoi filmati].

Vogliono sapere chi sono, vogliono sapere dove vivono e li elimineranno in una data futura — li elimineranno completamente. Ciò va ben oltre l’idea di fare approvare leggi per vietare la libertà di parola, che hanno già fatto; l’hanno già fatto negli USA benché non in modo molto aggressivo e vedremo promulgare ulteriore legislazione di questo tipo.

Vogliono invece eliminare completamente queste persone perché ostacolano i loro piani. Ci sono troppe persone che si stanno svegliando. Sono troppi per loro da gestire. Tutte queste persone stanno iniziando a influenzare e a cambiare il pensiero espresso su internet. Si tratta di una grande preoccupazione per Israele.

Qualcosa che i memorandum che ho ricevuto… parlerò un po’ dei memorandum. E i memorandum sono diversi da quei documenti segreti. Si tratta di memorandum interni della Casa Bianca che discutono di una vasta gamma di argomenti in termini di incontri di Trump con i rabbini, discussioni al telefono con Netanyahu… E uno di quei memorandum afferma che Donald Trump dovrà proclamarsi re di Israele. Questo fa parte del loro piano. Non… non c’è alcun motivo strategico, è meramente simbolico. Trump ad un certo punto si proclamerà re di Israele, non so come, ma ne parlano ripetutamente in questi memorandum. Spingono per questo; vogliono che lo faccia; ripeto: è un atto simbolico e apparentemente privo di uno scopo strategico. Fa parte del piano per la fase finale; ecco in sostanza quello che sto dicendo.

Vedremo quindi se succederà o no. Sembra ridicolo, non riesco davvero a immaginarmi Trump fare un proclama simile, ma forse farà qualcosa del genere; vedremo se accadrà nei prossimi mesi. Sulla base di quanto ho letto sui quei documenti segreti e su quei memorandum, gran parte di ciò che sta succedendo è stato pianificato. Hanno dato alla gente l’impressione che Trump abbia portato lo scompiglio nella politica statunitense, ma in realtà è vero il contrario; è stato qualcosa di pianificato.

Donald Trump è fedele a Israele. Non solo è ebreo (*), è un massone. Hanno promesso a lui, alle sue figlie, ai suoi figli, una posizione di alto livello all’interno del governo mondiale che stanno formando, la cui capitale sarà a Gerusalemme. Questo è il motivo per cui Trump è così dedito ad attenersi alla sceneggiatura, recitando la sua parte come fa. A chi lo segue sembra un personaggio estremamente genuino.

Tutto quello che ha fatto, parlando del muro, delle notizie false, è stato scritto dall’inizio, circa nel 2014 — 2015. E secondo alcuni memorandum che sto leggendo, la parte preparatagli gli è piaciuta molto. Gli hanno presentato tutto questo e gli è piaciuto molto. Gli esposero il piano:

Diventerai Presidente, dirai questo, questo, e quest’altro.

Gli è piaciuto molto. Di per sé è già un po’ razzista, è già predisposto a questa retorica che quindi gli è piaciuta molto. È saltato su questo carro; hanno promesso grandi cose a lui e soprattutto alla sua famiglia se si fosse rimasto in linea e si fosse attenuto semplicemente al copione, pur concedendogli un certo margine di manovra. Gli è stato dato un buon margine di manovra all’interno del quale gli è permesso dire ciò che vuole. Si diverte molto a farlo, ma dietro ha sceneggiatori, uno dei quali è Steven Miller. Steven Miller ha un ruolo importante in tutto questo; è un zelante sionista; è fortemente coinvolto in buona parte di tutto questo. Se volete addentrarvi nei meandri della faccenda, se volete scoprire chi c’è dietro davvero, ecco: Stephen Miller ha un ruolo importante. Questo dunque è tutto. Rendo pubblico questo filmato perché voglio che la gente lo ascolti. Voglio che le persone sappiano cosa sta succedendo.

Sono successe cose strane a casa mia. Ho notato alcuni SUV neri che ho menzionato prima; sono ancora lì; li vedo ancora ogni tanto. L’altro giorno sono uscito per cercare di avvicinarne uno, di affrontarli, dicendo per esempio:

Cosa ci fate qui? So che siete qui.

E se ne sono andati nel caso potessi… proprio quando ho aperto la porta e ho guardo fuori li ho visti andare via. Non lo so quindi, forse è solo una coincidenza che se ne stessero andando [in quel momento] e che avessero visto, non lo so, ma sembra che fossero molto, molto, preparati ad allontanarsi. La prossima volta che li vedrò quindi li affronterò prontamente e mi assicurerò che non avranno il tempo di andarsene via prima che io abbia la possibilità di scendere giù. E se mi vedranno arrivare, proverò di nuovo. Li ho visti però soprattutto di notte: apro una finestra, alzo lo sguardo alla finestra ed è principalmente così che li scorgo; voglio quindi affrontarli. Sono stanco di essere importunato, so che mi stanno osservando.

Presumo di essere spiato. Suppongo che qualcuno stia ascoltando quello che sto dicendo, ma non mi interessa più. Mi sono stati dati quei documenti; mi è stato affidato questo compito di fare trapelare queste informazioni e lo farò in qualsiasi modo possibile. Ho dato ai miei amici copie di tutti questi documenti, li ho conservati in luoghi diversi, ho un “dispositivo dell’uomo morto” nel caso mi accada qualcosa. Ho fatto quindi del mio meglio per prepararmi perché sento che la faccenda sta diventando molto seria, voglio dire, i documenti che mi hanno mostrato sono terrificanti, il piano che hanno in programma.

Mi aspettavo che avessero questo piano di dispiegamento di vari “Gatekeepers” e di eliminazione di certe persone, ma con il piano ZYPHR passeranno a un livello superiore. Passeranno a un livello superiore sterminando queste persone, una per una, durante quelle interruzioni della corrente elettrica… In quei documenti si dice che intendono raggrupparle, e meramente prelevarle di peso. Utilizzeranno anche qualsiasi altro mezzo per eliminarle e saranno prelevate non solo le persone che rappresentano obiettivi di alto valore. Le persone che rappresentano obiettivi di valore inferiore verranno infettate da virus mirati che si attivano immediatamente o in ritardo. Non vogliono che la cosa risulti troppo ovvia; moltissimi statunitensi si ammaleranno. Naturalmente ci saranno storie ufficiali nei mezzi di comunicazione di massa, va bene, ci sarà lo scoppio di un’epidemia di influenza, il che mi fa pensare che ciò accadrà probabilmente in inverno. Non questo inverno ma forse l’inverno del 2020-2021.

Da quello che sto leggendo nei documenti, questa è la loro tabella di marcia. Non è specificata, ma ho il presentimento che sarà allora che intendono fare scoppiare un’epidemia di influenza e avrà senso che ciò avverrà in inverno cosicché la gente non sospetterà. Devono eliminare moltissime persone che rappresentano obiettivi di alto valore. Saranno così tante persone a sparire che la gente farà domande, ed è per questo che useranno storie di copertura che stanno preparando e altre che sono già state disposte.

Se si trattasse di poche centinaia di migliaia di persone, potrebbero farlo, ma vogliono eliminare milioni e milioni di statunitensi. Ritengo che siano 15 milioni, basati su ciò che sto leggendo in questi documenti e su alcuni dei numeri che hanno usato, e che pur non essendo del tutto specificati, ma pare si tratti di 15 milioni, ma forse anche di più; vogliono eliminarli completamente! Completamente!

Perché sta diventando un problema, ed è stato un problema per alcuni anni e questa è la loro soluzione. Vogliono inoltre un governo mondiale e che tutti questi loro piani vadano avanti. Non possono permettersi che ci sia una resistenza perché le cose che succederanno potrebbero essere molto, molto estreme. Vedrete la disillusione degli Stati Uniti d’America, vedrete i capi mondiali e i mezzi di comunicazione di massa appoggiare qualcosa di così folle quale lo scioglimento degli Stati Uniti d’America e l’approvazione di un governo mondiale insediato in Israele. Molti statunitensi non lo accetteranno e dovranno essere eliminati coloro i quali denunceranno pubblicamente ciò che sta realmente accadendo.

Da quanto ho letto in quei documenti sul come spiegheranno tutto questo e giustificheranno lo scioglimento degli Stati Uniti, e anche di molti altri paesi, sembra che il loro piano sia di operare su tutte le nazioni contemporaneamente. Ciò sarà fatto sotto la scusa di un crollo finanziario. Diranno:

Bene, dobbiamo fare un governo mondiale, moriremo tutti perché il sistema finanziario è collassato.

Questo è qualcosa di cui si parla in quei documenti segreti. Questa in definitiva sarà la storia di copertura dopo che avranno terminato con le epurazioni e che elimineranno i dissidenti, ovvero le persone che si sono svegliate al sionismo.

Ci sarà un completo tracollo finanziario e diranno:

Guardate, dobbiamo fare il governo mondiale, dobbiamo unirci, dobbiamo creare questa nuova valuta; non abbiamo scelta. Il caos è troppo serio.

Ci saranno probabilmente 6 mesi di completo caos finanziario, di carenza di cibo, di aumento del crimine, e molti, moltissimi moriranno; moriranno a milioni e milioni anche per questo. E poi saranno giustificati a dire:

Guardate, dobbiamo fare il governo mondiale.

È questo quindi che sta succedendo.

Ho quasi finito; ho intenzione di realizzare un altro filmato, ho altro in arrivo. Ho in programma molto di più perché in quei documenti c’è altro che voglio discutere. Tornerò presto con un altro filmato. Grazie per avermi ascoltato. Tornerò presto con altro.

(*) In precedenti messaggi sonori, per esempio quelli intitolati “Trump è diventato ebreo 2 anni fa. Presto ci sarà un’intervista con un funzionario della Casa Bianca” o “Funzionario della Casa Bianca licenziato per aver rivelato che Trump è ebreo” (datato 2019-03-07), David Goldberg affermò che alcune delle sue fonti gli dissero che Trump si era convertito al giudaismo, NDT.

________________________________________________________________________________

Note del Traduttore

________________________________________________________________________________

[1] I Gatekeeper sono individui che hanno lo scopo di mantenere chi li segue in un territorio di informazioni ben delimitato senza che si capisca questo intento, tenendoli lontani solo da certe informazioni critiche che intendono proteggere, NDT.

[2] Gli Shill sono individui che pubblicamente aiutano o danno credibilità a qualcuno o a una qualche organizzazione con cui sono segretamente connessi, tenendo nascosta questa loro connessione, NDT.

[3] Alex Jones , estensore del sito internet InfoWars.com, è un disinformatore molto seguìto in USA nel ruolo di complottista simpatizzante dei repubblicani statunitensi. È fortemente legato alla rete criminale giudaica, anche attraverso Stratfor, un servizio segreto privato di base ad Austin, in Texas, connesso al Mossad, NDT.

[4] “Tag, track and ID” è traducibile in “etichettare, tracciare, e identificare.” Il processo consiste nell’assegnare una etichetta univoca a ciascun utente da identificare, seguire le tracce lasciate dall’utente associato a tale etichetta, fino ad associare l’etichetta a una persona fisica, NDT.

[5] Adam Green molto probabilmente è un ebreo legato al Mossad. Per inciso c’è una connessione tra Adam Green e Christopher Bollyn, collaboratore   di Eric Hufschmid determinante nello stabilire il ruolo cruciale di Israele e dei sionisti   nell’attacco dell’11 settembre, rapito   il 2007-06-11. Da quella data Bollyn continuò a pubblicare articoli sempre sulla rete criminale giudaica ma le sue indagini divennero insolitamente mediocri, e sostanzialmente scomparve dalla scena pubblica. Il 2011-10-22 fu scovato   a Huskvarna, in Svezia, da un lettore del sito internet di Eric Hufschmid, in una situazione di semi-libertà, per la quale a Bollyn e famiglia era stata concessa una certa libertà purché tacesse sul rapimento e limitasse notevolmente le sue indagini. La rete criminale giudaica reagì a quel ritrovamento concedendo ulteriore libertà a Bollyn e famiglia, permettendogli addirittura di visitare gli USA ripetutamente, di tenere conferenze sull’attentato dell’11 settembre e altri crimini degli ebrei (aggiungendo disinformazione come istruito), di pubblicare alcuni libri, e di rilasciare interviste. Un certo numero di tali interviste sono state fatte proprio da Adam Green, fisicamente presente. I giudei permettono a Bollyn di farsi intervistare solo da complici fidati o individui completamente ignari della situazione, NDT.

________________________________________________________________________________

Fonte

http://hugequestions.com/Eric/David-Goldberg-Projects-Pogo-and-Zyphr.html

Traduzione

http://hugequestions.com/Eric/David-Goldberg-Projects-Pogo-and-Zyphr-I.html

________________________________________________________________________________

DAVID ICKE E LA GENETICA UMANA

REPTILIANS

ILLUSTRAZIONE DI NEIL HAGUE – Il rapporto tra i Rettiliani e le stirpi ibride può essere simboleggiato come uno scienziato che opera dentro un contenitore (la nostra realtà) rimanendo al di fuori di esso (la loro realtà) ed utilizzando dei guanti (le stirpi ibride) per penetrare in questo contenitore.

Stiamo per addentrarci in un territorio dove solo le menti veramente aperte possono entrare. In realtà ci siamo già stati quando abbiamo parlato della catastrofe cosmica, ma se pensate che tutto ciò sia strano e difficile da credere, beh… «Allacciati la cintura, Alice, che da adesso di meraviglie ne vedrai un bel po’», come dice Cypher in Matrix.

La Terra era una scena di devastazione; la maggior parte dell’umanità non esisteva più e si dovette ricominciare tutto da capo. La cosiddetta “evoluzione” implica un costante avanzamento delle specie, che le porti dall’ignoranza ad una conoscenza e ad un potenziale sempre più grandi. Ma nella nostra realtà le cose non vanno in questo modo. La Terra ha ospitato innumerevoli civiltà che si sono avvicendate per periodi di “tempo” (così come lo decodifichiamo noi) assai più lunghi rispetto alla percezione della scienza convenzionale. L’autore e ricercatore americano Michael Cremo ha studiato per anni e anni le prove secondo cui gli esseri umani sarebbero apparsi ben prima di quanto la versione ufficiale sostenga. Cremo dice di aver intrapreso queste ricerche dopo aver letto dozzine di relazioni scientifiche originali che descrivono ossa umane e manufatti antichi di milioni di anni, mai citati nei libri di testo. Alcune di queste civiltà terrestri erano assai più progredite di quanto lo siamo noi oggi, mentre altre erano estremamente primitive. «L’acceleratore si muove in entrambe le direzioni», dicono nelle gare motociclistiche, e lo stesso principio si applica anche alla ’“evoluzione”. Un popolo progredito può diventare primitivo nel giro di pochi minuti se il pianeta viene colpito dal genere di eventi di cui ho parlato. Guardate cos’è successo all’indomani di grandi terremoti o disastri come l’uragano Katrina. Il “mondo moderno” finisce in un baleno finché non arrivano le squadre di soccorso e non si dà inizio alla ricostruzione. Ma… cosa accadrebbe se non ci fossero soccorritori o ricostruzioni perché la stessa catastrofe sta avvenendo in tutto il mondo? Come ho spiegato ne “Il Risveglio del Leone”, tra i sopravvissuti immediatamente si scatenerebbe un caos totale alla “cane-mangia-cane”, “ciascun-per-sé”, “trovati-da-te cibo e riparo” e così via. Nei millenni a seguire il ricordo del mondo tecnologico che abbiamo oggi svanirebbe sempre più rapidamente e rimarrebbe soltanto in racconti e leggende che via via verrebbero considerati folli favolette e creazioni della fantasia. La maggior parte delle persone arriverebbe addirittura a negare che un mondo così sia mai esistito. Avremmo la stessa mentalità da “non sappiamo-farlo-quindi-non-può-essere-fatto” di coloro che un tempo ridevano anche soltanto all’idea che si potesse volare nello spazio. Questo è esattamente lo scenario che fece seguito alla line cataclismatica dell’Età dell’Oro e che vide l’incrinarsi di miti e leggende che narrano della sua esistenza e della sua scomparsa. Secondo la mia opinione, la vera epoca d’oro caratterizzata dall’espansione della coscienza umana ebbe fine più di 200.000 anni fa. E’ questo ciò di cui parlano realmente alcuni miti legati all’Epoca d’Oro, mentre altri si riferiscono ad un Epoca assai più recente, che appariva come tale solo se paragonata al mondo distrutto da quelle colossali catastrofi geologiche. Per specificare bene cosa intendo dire definirò quel periodo assai più antico la “Vera Epoca d’Oro”.

Okay, se questa è la prima volta che leggete un mio libro, ora fate un bel respiro profondo Pronti? Per un lungo periodo di tempo prima della catastrofe, l’umanità interagì con razze non umane. Alcune erano benevole, altre no, e alla fine queste ultime presero il sopravvento Secondo alcuni resoconti, in qualche modo furono questi “Dèi” a provocare i cataclismi; è il tema che ritroviamo nei racconti sul Diluvio Universale, quando gli Dèi (o, nel caso delle religioni monoteistiche, un solo “dio”) decisero di spazzare via l’umanità e ricominciare tutto da capo. Ho già citato la versione sumera in cui si narra che furono gli Anunna, o Anunnaki a decidere di distruggere l’umanità; ma uno di essi, Enki, mise in guardia il re-sacerdote Ziusu-Dra dell’imminente diluvio e gli disse di costruire alla svelta un’imbarcazione. Nella versione della Genesi, Dio dice a Noè: «Ed ecco, io sto per far venire il diluvio delle acque sulla terra, per distruggere di sotto i cieli ogni carne in cui è alito di vita; tutto quello che vi è sopra la terra morra». Bel tizio, questo “Dio”. Dai racconti sumeri sugli Anunnaki si evincerebbe che l’umanità venne presa di mira dopo essersi ribellata agli “Dèi”, che a quel punto vollero controllarla e schiavizzarla. Secondo me, gli “Dèi” erano un’alleanza di razze non umane dominate da un gruppo di sembianze rettiliane, ma che comprendeva anche alcuni “Grigi” (quelli che somigliano alle formiche) e altre creature dall’aspetto praticamente umano. Ovviamente potrebbero esistere anche altre razze, quindi qui utilizzerò la definizione “Alleanza rettiliana”, che vede in prima linea i tizi a “squame”. Suona fantascientifico, lo so, ma praticamente tutto ciò che è al eh fuori della “normalità” quotidiana sembra “fantascientifico”, “ridicolo” e “impossibile” all’emisfero sinistro solidificato, che percepisce le possibilità solo attraverso un microscopio – quindi, naturalmente, tali possibilità sembrano difficili da concepire. Ma tutto questo è davvero cosi fantascientifico”? Osservate la straordinaria varietà di forme tra gli animali, gli insetti la vita marina e la natura in generale. E ora osservate la varietà delle forme umane, nere, mulatte bianche e così via; e notate la differenza di aspetto tra un individuo dell’Estremo Oriente e uno di razza caucasica o afroamericana. Poi ricordate che tutto ciò esiste solo su questo pianeta nell’ambito di una gamma di frequenze incredibilmente ristretta che ci è possibile “vedere”: la luce visibile. E allora pensate a quante forme diverse devono esistere nell’infinito che va oltre quell’ambito. Considerando le cose da questa prospettiva, sarebbe più “fantascientifico” se la vita intelligente espressa attraverso la genetica rettiliana non esistesse. Le antiche tavolette mesopotamiche riportano che gli Anunnaki giunsero centinaia di migliaia di anni fa. Posero fine a quella che io chiamo la Vera Epoca d’Oro e ridussero in schiavitù il popolo terrestre.

Da allora l’alleanza rettiliana ha periodicamente causato catastrofi globali per cancellare il programma genetico degli umani quando questi cessano di comportarsi da schiavi acquiescenti. Ciò permette ai dominatori, se necessario, di ripartire nuovamente con un corpo umano (sistema informatico) upgradato, aggiornato. Con questo termine in realtà intendo dire “più controllabile”. Ancora non so quando i Rettiliani giunsero qui di preciso, ma senza ombra di dubbio nell’arco di tempo che va dai 200.000 ai 35.000 anni fa si verificarono massicci e improvvisi cambiamento nella genetica umana. Ora i dominatori stanno pianificando di rifare la stessa cosa ed è più che mai necessario aprire la nostra mente per renderci conto di ciò che sta accadendo. 

C’è chi sostiene che i Rettiliani siano qui soltanto da qualche migliaio di anni, ma io credo che lo siano da molto, molto di più, sebbene la natura della manipolazione sia cambiata proprio in quel periodo. Sembra che siano collegati alle costellazioni di Orione e del Drago, ma non necessariamente come le percepiamo noi o nella gamma di frequenza della luce visibile.

I pianeti e le stelle sono multidimensionali come ogni altra cosa, ed esistono dimensioni di corpi celesti, costellazioni e galassie molto differenti rispetto alla gamma di frequenza che noi siamo in grado di “vedere”. Le informazioni sul sabotaggio della Terra ad opera dei Rettiliani iniziarono ad entrare nella mia vita subito dopo la metà degli anni Novanta; con perfetto sincronismo capitò di incontrare in tutto il mondo persone che mi raccontavano le loro esperienze con entità rettiliane. Nei primi anni mi imbattei in varie informazioni su questo argomento, ma decisi di  lasciarle momentaneamente in secondo piano per vedere dove mi avrebbero portato. Non sono  il tipo che sente dire qualcosa e lo urla ai quattro venti. Ovviamente queste informazioni erano molto bizzarre, quindi avevo bisogno di saperne di più prima di seguirle. Le informazioni iniziarono  a giungermi a raffica nel 1997, quando feci un viaggio ili 15 giorni per tenere una serie di conferenze. Beh, più o meno, perché non molti vennero ad ascoltarmi. Ma in quei 15 giorni incontrai 12 persone che non avevano alcun legame tra loro e che mi raccontarono la medesima storia sull’esistenza di una razza rettiliana. Parecchie di queste persone dissero di aver visto individui (che spesso, sebbene non sempre, occupavano posizioni di potere) “mutare forma” improvvisamente, passando da quella umana a una rettiliana, per poi tornare di nuovo umani. Ricordate che non si tratta di una mutazione “fisica”. Non esiste alcunché di “fisico”. È una mutazione energetica in forma d’onda che sembra una “mutazione fisica” solo per via del processo di decodificazione che avviene nella mente dell’osservatore. Quando i due campi informazionali mutano e un ologramma differente viene decodificato dall’osservatore, si ha l’illusione che qualcuno cambi forma fisica.

FONTE

David Icke – Ricordati chi sei, dove vivi e da dove provieni (pag. 87-89)

L’UNIVERSO ELETTRICO

LO SCISMA

Ho spiegato in che modo l’Universo si manifesta da una struttura informazionale in forma d’onda espressa elettricamente, digitalmente e olograficamente. Ogni cosa presente nell’universo è uguale all’altra, sia che si tratti di stelle, pianeti, persone, fiori o alberi.

Un nutrito gruppo di veri scienziati e ricercatori ha lavorato molti anni per identificare il livello elettrico dell’universo. Non sto dicendo che essi accettino l’esistenza delle realtà in forma d’onda, digitali e olografiche di cui parlo, ma hanno comunque svolto un lavoro eccezionale per far luce su come l’Universo operi a livello elettrico.

Due studiosi di spicco in questo ambito sono David Talbott e Wallace Thornhill, autori di due libri che raccomando caldamente, The Electric Universe [L’Universo Elettrico] e e Thunderbolts of the Gods [Fulmini degli Dèi].

Ad un determinato livello, l’Universo è chiaramente una massa ribollente di elettricità e campi elettromagnetici.

Tutti abbiamo familiarità con i fulmini e sappiamo che sono provocati dall’elettricità, il che è assolutamente ovvio. Ma riguardo ai fulmini ci sono ben più cose di quante ne possiamo immaginare.

Vediamo comparire nel cielo lampi e saette e pensiamo che la cosa finisca lì. Ciò che non vediamo sono le connessioni elettriche che dai fulmini più vicini al terreno salgono attraverso l’atmosfera terrestre per collegarsi al campo elettrico cosmico che pervade l’Universo.

Quasi in simultanea con il fulmine che vediamo ad altitudini elevate si verificano lampi elettrici noti come “elfi”, “folletti”, “gnomi” e jet’. Questo circuito elettrico continua nella parte alta dell’atmosfera, la ionosfera, ma anche nel campo che circonda il Sole e nel cosmo.

Nel 2003, Joseph Dwyer, dell’Institute of Technology della Florida, ha scritto in “The Geophysical Review” che la visione convenzionale di come vengono prodotti i fulmini è errata, e dunque la loro vera origine rimane un mistero.

Beh, è un mistero se non si comprende che l’Universo, è pervaso da elettricità e da campi elettromagnetici, e che in talune circostanze la corrente viene “scaricata”. Il pianeta funzione in modo del tutto simile a un condensatore, il dispositivo che in elettronica viene utilizzato per raccogliere e accumulare una certa quantità di carica elettrica.

La Terra “immagazzina” elettricità tra la sua superficie e la ionosfera, nella regione dell’alta atmosfera, e quando la carica accumulata diventa troppo potente, è necessario che la pressione venga rilasciata.

A quel punto si verificano i “fulmini”. I tornado sono fenomeni elettrici, ovvero il risultato di cariche elettriche che ruotano rapidamente; ecco perché vengono associati alle tempeste elettriche.

Anche l’Aurora boreale (o “Luci del nord”) è un fenomeno elettrico. Quando comprendiamo che stiamo interagendo con un universo elettrico, si spiegano molte cose. Noi non vediamo questo reticolato elettrico, a meno che esso non raggiunga determinati stati di “carica’ e  “scarica”, ma si tratta del tessuto organizzato e comunicazionale della realtà di cui tacciarne esperienza.

La scienza tradizionale ha negato l’esistenza dell’elettricità nello “spazio”, sostenendo che i corpi celesti sono elettricamente neutri e si muovono nel vuoto. Al tempo stesso però, accetta il fatto che nello spazio esistano campi elettromagnetici, e questo è davvero bizzarro dal momento che senza elettricità i campi elettromagnetici non possono esistere.

Ma per tutti i “Dogma Dawkins” non è tanto importante aprire la mente a fatti così ovvi e lampanti, bensì proteggere assiomi e punti di vista prestabiliti. Nel libro “The Electric Universe” Talbott e Thornhill giustamente affermano:

 «È stato detto che il maggiore ostacolo alla scoperta non è l’ignoranza, ma l’illusione della conoscenza».

Gli scienziati tradizionali parlano del “vuoto” spaziale e sostengono che ogni cosa è guidata dalla gravità. Talbott e Thornhill spiegano che la forza elettrica è grossomodo mille trilioni di trilioni di trilioni più potente della forza di gravità. A tenere “insieme” e fissare i pianeti che orbitano ripetutamente attorno al Sole sono la forza elettrica e quella elettromagnetica, e non la gravità, che è una forma di magnetismo assai più debole.

Queste forze elettriche, così come ogni altra cosa, sono informazioni. Il cervello umano riceve e comunica attraverso informazioni elettriche, e il cuore batte elettricamente. A un determinato livello noi interagiamo con l’internet cosmico attraverso l’Universo elettrico.

PLASMA CONSCIO

L’Universo osservabile è costituito al 99,999% da plasma. Il plasma è una particolare sostanza che talvolta viene definita “il quarto stato della materia”. Il premio Nobel americano Irving Langmuir (1881-1957) coniò il termine “plasma” per via della sua capacità (simile alla vita) di auto-organizzarsi quando avvengono cambiamenti nell’ambiente elettrico.

Questa sostanza gli ricordava il plasma sanguigno perché le forze elettriche vengono trasportate nel plasma cosmico in modo molto simile a come i globuli rossi e bianchi vengono trasportati nella parte liquida del sangue.

Il plasma cosmico è “simile alla vita” perché è un’espressione della Coscienza. Tutti conosciamo le sfere o lampade al plasma con la corrente che si dirama dal centro; esse ci danno l’idea di quale fondamentale contributo rappresenti il plasma nel manifestare la nostra realtà.

Il plasma è un mezzo pressoché perfetto per veicolare l’elettricità e i campi elettromagnetici. Quando la corrente elettrica passa attraverso il plasma, la loro interazione li fa avvolgere l’una sull’altro, come in una spirale.

Ciò crea dei filamenti noti come “correnti di Birkeland”, dal nome dello scienziato norvegese, nonché pioniere degli studi sull’universo elettrico, Kristiai Birkeland (1867-1917).

Queste correnti fluiscono attraverso l’Universo elettrico-plasmatico; alcune hanno un diametro pari a svariati anni luce mentre altre sono minuscole.

Potete vedere le correnti che si attorcigliano l’una all’altra come un cavatappi e vengono separate da quegli stessi campi elettromagnetici creati dalla loro interazioni: il cosiddetto “Effetto Pinch” [detto anche “strizione magnetica”]

Possiamo chiaramente vedere la stessa immagine nella nebulosa a “doppia elica” situata al della nostra galassia. E inoltre, cosa vi ricorda? Il DNA umano. Questa non è una coincidenza.

«Come sopra, così sotto» – noi siamo l’Universo, e l’Universo è noi. Noi siamo il tutto, e il tutto è noi.

Confrontiamo ancora le somiglianze tra l’attività cerebrale dell’essere umano e l’attività elettrica dell’universo. Anche il campo aurico umano ha le sue “correnti di Birkeland”: i meridiani trasportano l’energia CHI-KI-QI in tutto il corpo. Il Chi è un’informazione proveniente da molte fonti, compreso il livello elettrico dell’universo.

Anche l’energia della Kundalini, fluisce dalla base della colonna vertebrale, passa attraverso il sistema Chakrico principale» e fuoriesce dalla testa: ha un moto a spirale. Sin dai tempi antichi, la Kundalini è rappresentata da due serpenti attorcigliati nel simbolo detto “Caduceo”.

Anche il sistema nervoso centrale, espressione olografica del sistema Kundalini-Chakra, è elettrico. A nostra insaputa, noi comunichiamo elettricamente con l’Universo e gli altri esseri umani. Il DNA e la nostra struttura genetica nel suo insieme sono implicati in questa interazione, infatti ho sottolineato che la nostra realtà non viene decodificata solo dal cervello. Gli esseri umani possiedono una rete di meridiani che trasportano Chi, ma anche i pianeti hanno una propria rete di meridiani, le LEY LINES, che formano una griglia di comunicazione e interazione tra la Terra e l’Universo elettrico/vibrazionale. Nei punti in cui molte di queste linee si intersecano, si creano enormi vortici di energia elettrica e vibrazionale (informazioni).

Gli antichi iniziati, che erano in possesso di questa conoscenza, erigevano cerchi di pietre, templi ed edifici “speciali” in corrispondenza dei vortici più importanti, e utilizzavano pietre cristalline poiché il loro ruolo consiste nel ricevere, trasmettere e amplificare informazioni.

Il DNA cristallino svolge le stesse funzioni. David Talbott e Wallace Thornhill scrivono in Thunderbolts of the Gods:

“Dalla più piccola particella alla più ampia formazione galattica, una rete di circuiti elettrici collega e unifica tutto ciò che esiste in natura, organizzando galassie, energizzando stelle, creando nuovi pianeti e, nel nostro mondo, controllando condizioni atmosferiche e dando vita agli organismi biologici. Nell’Universo Elettrico nulla è isolato.”

L’espressione elettrica dell’universo si collega con il livello della forma d’onda livello digitale e con il livello olografico. Quando il plasma pervaso da un tipo di carica elettrica incontra plasma di carica differente tra i due si crea una barriera detta “film” o “guaina” di Langmuir, dal nome dello scienziato Irving Langmuir. Queste “guaine” formano i campi energetici planetari.

Anche i pianeti e le stelle sono di natura elettrica, e la loro presenza carica il plasma in un determinato modo. Ad esempio, una guaina o barriera si forma quando il plasma caricato elettricamente dalla Terra si scontra con altro plasma a carica differente presente nello “spazio”.

Noi chiamiamo la nostra parte di quella barriera “campo energetico terrestre” o magnetosfera, ma il termine “plasmasfera a carica elettrica” sarebbe assai più accurato. Questo campo protegge la Terra e i suoi abitanti dalle radiazioni pericolose.

Anche il Sole ha una sua di Langmuir”, detta “eliosfera”, un’ulteriore protezione che difende il Sistema solare dalle emissioni solari altamente distruttive. Tutto questo è l’operato di un genio. Pensiamo che sia una sorta di “incidente” cosmico? Non sarebbe più credibile pensare che ogni stata creata da un “programmatore” straordinariamente abile e progredito? Gli esseri umani hanno una loro “magnetosfera” che segue i medesimi principi di base: il campo aurico. La nostra presenza elettrica carica il plasma intorno a noi in modo differente rispetto al campo terrestre. Si dice che le persone possono avere un’“aura potente” o debole”. Questo dipende dalla potenza della carica (energia elettromagnetica) che c’è o con cui veniamo a contatto. Il Sistema di controllo può disconnetterci da una realtà più ampia manipolando il nostro campo aurico e inducendo stati energetici molto differenti dai campi con cui ci ritroviamo a interagire. Questo fa sì che ci ritroviamo rinchiusi non tanto in una “scatola” quanto in una “bolla”.

Per comprendere veramente la natura del controllo esercitato sugli esseri umani dobbiamo perlomeno apprendere i principi fondamentali sui quali si basa il funzionamento della realtà. E tutto questo va ben oltre la percezione sensoriale.

SOLE ELETTRICO

Anche il Sole è composto da plasma e opera in modo molto diverso da quanto affermi la scienza tradizionale. Gli scienziati classici, come da copione, vi diranno che il Sole è un gigantesco reattore nucleare che genera calore e luce dal proprio nucleo interno.

Ma osservando come stanno veramente le cose ci si accorge che questa è una benemerita stupidaggine. Lo stesso dicasi per il concetto secondo cui il Sole sarebbe destinato alla distruzione per via della luce e del calore prodotti da reazioni nucleari interne.

Queste stronzate antiscientifiche continuano ad essere insegnate nelle scuole e nelle università del mondo. Ralph Juergens, ingegnere americano nonché studioso dell’universo elettrico afferma che «il moderno concetto astrofisico che attribuisce l’energia solare alle reazioni termonucleari interne viene contraddetto da ogni aspetto osservabile del Sole”

Il Sole è un trasformatore elettrico e ogni reazione nucleare avviene sulla sua superficie, non nel suo nucleo interno. Nel campo plasmatico cosmico, il Sole (costituito da plasma al 99%) trasforma l’elettricità in ciò che chiamiamo “luce”, ovvero una particolare tipologia di informazioni.

È lo stesso principio delle lampadine elettriche che ricevono l’elettricità e la trasformano in luce. Il Sole passa attraverso cicli alti e bassi di attività solare, così come nella galassia l’elettricità passa attraverso cicli di alto voltaggio” e basso “voltaggio”. Quando l’attività solare precipita, il livello di raggi X del Sole si attenua, come risultato dell’attività elettrica ridotta.

Provate a pensare ad un Dimmer Switch. Quando diminuiamo il flusso elettrico, le luci si affievoliscono. Il Sole non produce luce dal suo interno, ma prende l’elettricità dal cosmo e la trasforma in luce. La superficie del Sole è relativamente fresca rispetto alle altissime temperature dell’atmosfera. La parte più bollente del Sole è la corona, ben lontana dalla superficie (la corona è la luce brillante che vediamo attorno alla luna durante le eclissi totali).

La differenza di temperatura è enorme. A trecento miglia dalla superficie del Sole, la temperatura è di 5000 gradi Kelvin, mentre ad altitudini più elevate arriva persino a 200 milioni. Se calore e luce venissero generate dall’interno del Sole, dovrebbe essere esattamente il contrario. Ma tutto ha senso quando ci si rende conto che il Sole elabora l’elettricità presente nel cosmo.

Sappiamo che differenti parti del Sole ruotano a differenti velocità come una serie di motori elettrici che interagiscono tra loro. Il Sole è una sfera plasmatica che elabora elettricità. Le eruzioni solari si comportano allo stesso modo dei fulmini. Quando il Sole viene fotografato alla luce ultravioletta, tutto intorno all’equatore solare si può vedere chiaramente una sorta di “ciambella plasmatica” o Torus.

E’ precisamente ciò che avviene con gli esperimenti sul plasma condotti in laboratorio. Il torus attira e accumula elettricità cosmica che viene rilasciata sotto forma di eruzioni cosiddette “espulsioni di massa coronale”. Queste colpiscono la superficie del Sole e provocano dei buchi, noti con il nome di “macchie solari”. Ci dicono che le macchie solari sono causate da emissioni generate dall’interno del Sole, invece è vero l’opposto.

All’apice del ciclo elettrico cosmico viene ovviamente accumulata e rilasciata più elettricità quindi più emissioni provocano più “buchi”, o macchie solari. Di conseguenza, il numero delle macchie solari è un indicatore dell’incremento dell’attività solare (elettrica). Nelle diverse fasi del ciclo, le dimensioni del Sole subiscono delle modifiche poiché la sua “guaina di Langmuir” si contrae e si espande a seconda dei cambiamenti elettrici.

Veniamo anche allertati sul fatto che le eruzioni solari che proiettano energia solare verso la Terra potrebbero alterare i dispositivi i computer e i sistemi satellitari. Perché ciò accade? Per via dell’effetto elettrico.

Nel 2007, la NASA ha dovuto accettare il fatto che i campi magnetici sono la causa dell’Aurora Boreale.

“Nuovi dati forniti dalla missione Themis hanno rivelato che l’energia solare proviene da particelle caricate elettricamente, che discendono come una corrente attraverso fasci attorcigliati di campi elettromagnetici, i quali collegano la regione alta dell’atmosfera terrestre al Sole”

…è proprio la descrizione dell’universo elettrico.

FONTE

DAVID ICKE – RICORDATI CHI SEI, DOVE VIVI E DA DOVE PROVIENI