Annullamento dell’Identità nei social: un caso reale.

La censura vista da una prospettiva antropologica e sociale, ad opera di Francesco Volta.

I COINCIDENTI

A) ABSTRACT

Un amico non riesce più a utilizzare nessun profilo social. Bloccato per un sacco di tempo, apre un secondo, un terzo profilo, e viene bloccato nuovamente. I processi di comunicazione e di formazione dell’identità “virtuale” sono isomorfi a quelli di una comunicazione reale. Il “BAN” è un atto grave, poiché azzera un bisogno fondamentale umano che è quello di relazione. E la nostra identità si basa sulla relazione. Quindi l’effetto pragmatico del ban è la distruzione dell’identità. E’ una situazione quasi impossibile da prevedere e da fronteggiare, poiché le metaregole non sono inferibili e le regole di comunicazione sono talmente vaghe da essere semanticamente perfette, ma pragmaticamente inutili. Ne consegue un possibile danno alla persona colpita nella sua identità digitale, e di riflesso, anche “reale”. Uso Termini e concetti del Libro Magico: Pragmatica della Comunicazione Umana.

B) COMUNICAZIONE, RELAZIONE, IDENTITA’

La comunicazione è una interazione circolare. L’Approccio di…

View original post 1.367 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...